loading...
Home / Cronaca / “Lo schifo politico che viviamo? Di chi è la colpa”. La sentenza di Feltri: l’errore più grande che ha rovinato l’intera Italia

“Lo schifo politico che viviamo? Di chi è la colpa”. La sentenza di Feltri: l’errore più grande che ha rovinato l’intera Italia

loading...

“Lo schifo politico che viviamo? Di chi è la colpa”. La sentenza di Feltri: l’errore più grande che ha rovinato l’intera Italia

 

 

Vittorio Feltri: il no al referendum, ecco la vera origine dello schifo politico che stiamo vivendo

Le categorie della politica non sono cambiate se non in peggio: è mutato soltanto il linguaggio. Non si parla più di inciuci, ma si tenta di farne. L’eventuale alleanza tra Salvini e Di Maio come vorremmo chiamarla? Simpatica collaborazione? Mah! Forse non si farà mai una pasticcio del genere, ma si è pensato di farlo e questo basta per disgustare i cittadini. Ci domandiamo che faccia abbiano i leader di partito che hanno approvato il Rosatellum ossia la legge elettorale più scema del mondo. Che pensavano di combinare lorsignori nel varare certe regole?

Lo schifo a cui assistiamo è figlio del casino provocato dalla guerra renziani-antirenziani, che ha prodotto una confusione di idee anche negli elettori. Fosse passato il referendum osteggiato dalla maggioranza dei votanti, influenzati negativamente dai politicanti di sinistra e di destra, ora non saremmo felici, ma neppure disperati come siamo. Qualcuno avrebbe vinto le elezioni e avremmo un governo, invece nessuno è in grado di comandare e viviamo nell’attesa di un miracolo che non ci sarà.

Il centrodestra col suo 37 per cento ha voce in capitolo, ma solo la voce, in pratica non ha facoltà di decidere alcunché; M5S ha recuperato parecchi suffragi, però non sa che farsene non riuscendo ad avere la maggioranza; e il Pd si accontenta di stare all’opposizione, sperando di rinascere o almeno di non morire. Auguri. Rimane il fatto che manca una soluzione o anche solo un’ipotesi di soluzione.

Tutto quello che leggiamo in questi giorni a proposito della formazione di un esecutivo è chiacchiera inconcludente. I commentatori si abbandonano a fantasie e trascurano l’aritmetica che ha le sue esigenze.

Infatti chi non raggiunge, da solo o con altri, la metà più uno dei parlamentari non è attrezzato neanche ad aprire la bocca. E chi suggerisce di riaprire le urne non tiene conto che, con l’attuale sistema elettorale, avremmo un risultato fotocopia di quello del 4 marzo.

La gente non reagisce, chiede spiegazioni e non le ottiene perché non ci sono. Il quadro è desolante. Ma chissenefrega.

 

Fonte Clicca QUI!

loading...

Check Also

“Adesso cosa ci dicono Bonino, Saviano e la Boldrini?” Giordano dopo l’omicidio di Torino smaschera l’ennesima balla della feccia rossa che chiede lo Ius soli

loading... A Fuori dal coro Mario Giordano si scaglia contro la feccia buonista commentando l’omicidio del giovane di …

loading...

Lascia un commento

loading...