loading...
Home / Cronaca / Torino, diciottenne molestata da un nigeriano clandestino. Polizia: “Immigrati restino in prigione”

Torino, diciottenne molestata da un nigeriano clandestino. Polizia: “Immigrati restino in prigione”

loading...

Torino, 26 mar – Sabato sera una giovane ragazza e il suo fidanzato si sono appartati al parco del Valentino, in pieno centro a Torino. E vengono aggrediti da un uomo armato di una bottiglia rotta, che manda via il ragazzo. Le sue attenzioni sono per la ragazza che riesce a salvarsi solo per  l’intervento di una pattuglia già presente in zona. L’aggressore è già fuggito ma verrà rintracciato poco dopo.

Ex occupante abusivo e clandestino

Gueladjo Koulibaly era già be noto tra le forze dell’ordine: tra i suoi precedenti troviamo la resistenza a pubblico ufficiale nonché la sua presenza gli occupanti delle palazzine dell’ex Moi (detto anche il “villaggio dei migranti”) da poco sgomberato. Quelle strutture erano diventate base per traffici illegali e ricettacolo di criminalità. A Koulibaly era indirizzato  un foglio di via emesso dal questore che gli agenti di Polizia cercavano di consegnare ormai da molto tempo.

Parlano i rappresentanti sindacali di Polizia

Pietro Di Lorenzo, Segretario generale provinciale del Siap, interviene sulla faccenda in un’intervista per Il Giornale: “Quello che deve far riflettere, oltre alla gravità del fatto indice di una assoluta mancanza di rispetto verso la persona. E’ lo status del cittadino straniero arrestato, irregolare e pluripregiudicato“. E aggiunge: “C’è necessità di investire mezzi e risorse nell’attività di riqualificazione di zone ormai abbandonate a se stesse dopo il tramonto, ma c’è anche molto da rivedere in tema di immigrazione e certezza della pena“. Le sue parole sono chiare: “Non è accettabile che si conceda accoglienza indiscriminata” e che “si continui a permettere la permanenza in Italia a chi non ha titolo”. Insomma, il clandestino irregolare sul territorio italiano andrebbe “tenuto in galera per un po’”, secondo Di Lorenzo: una richiesta legittima che eviterebbe altre tragedie come questa.

Fonte clicca qui

loading...

Check Also

“Adesso cosa ci dicono Bonino, Saviano e la Boldrini?” Giordano dopo l’omicidio di Torino smaschera l’ennesima balla della feccia rossa che chiede lo Ius soli

loading... A Fuori dal coro Mario Giordano si scaglia contro la feccia buonista commentando l’omicidio del giovane di …

loading...

Lascia un commento

loading...